domenica 4 maggio 2008

Slow Food on Film

Quest’anno per la prima volta si terrà a Bologna, dal 7 all’11 maggio, lo Slow Food on Film; un vero e proprio festival internazionale di cinematografia che abbina la settima arte al mondo food.
Quest’evento, come si evince dal nome, è stato promosso dal movimento Slow Food in collaborazione con la Cineteca del Comune di Bologna al fine di promuovere, cosa che Slow Food fa da anni nei più disparati ambiti, una nuova consapevolezza critica nella cultura alimentare.
All’inizio della sua storia, tre anni fa, Slow Food on Film, era soltanto una sezione dedicata al cibo all’interno del festival Corto in Bra; poi il crescente successo tributato a quest’idea ha convinto gli organizzatori a trasformarlo in un festival a se stante.
Il fine dello Slow Food on Film, è quindi quello di valorizzare e promuovere la visione di film, cortometraggi, documentari e serie tv capaci di sviluppare e sottolineare un discorso – ma in questo caso forse sarebbe meglio dire una poetica – originale sul cibo, sia che lo si affronti dal punto di vista economico, storico, sociale, sia che si analizzino temi quali la sostenibilità ambientale, la memoria gastronomica o il patrimonio agroalimentare da salvare.
La manifestazione avrà come epicentro la cittadella della Manifattura delle Arti, con le due sale del cinema Lumiere, la biblioteca Renzo Renzi che accoglierà i laboratori gastronomia, il Dipartimento di Musica e Spettacolo che ospiterà la cena finale, mentre quella inaugurale (per 120 persone a 40 euro), proporrà, al centro sociale Giorgio Costa, un menu della tradizione con tortellini in brodo di cappone, tagliatelle al ragù e torta degli Addobbi.
Ospite d'onore Luciana Littizzetto.
Per le prime quattro serate del festival l'appuntamento fisso è con "Un film nel piatto": quattro proiezioni al Cinema Arlecchino (ore 20), cui seguirà alla galleria MAMbo una degustazione in tema con la pellicola, dal cous cous allo "spaghetto alla bolognese".
Ci sono poi i Laboratori del gusto alla Biblioteca Renzo Renzi, i Laboratori didattici, i concorsi video (per corti, documentari, lungometraggi, serie tv), i convegni, le presentazioni, uno spettacolo della Compagnia teatrale Koinè.
Più di 60 proiezioni in 5 giorni,con molte anteprime italiane e internazionali tra i titoli selezionati nei quattro concorsi internazionali del festival:
Short Competition – per i cortometraggi provenienti da tutto il mondo prodotti dal 2006 in poi. Docs Competition – per i documentari. Per questa sezione saranno assegnati due premi, quello per il miglior documentario e per il miglior documentario breve.
BFF, Best Food Features – in una rosa di cinque lungometraggi, la giuria eleggerà il miglior lungometraggio per quanto riguarda la stagione 2006-2007.
Best Tv Series – il festival individuerà la serie tv, sia di fiction sia documentaristica, che, nel panorama internazionale, si sarà contraddistinta per una particolare rappresentazione della cultura gastronomica nel senso più ampio del termine.
Claudia Morselli

1 commento:

sonia84milano ha detto...

Esiste un sito ufficiale dedicato alla manifestazione??