sabato 1 gennaio 2011

I bolognesi leggono "local": il best-seller è made in BO

Non solo Giorgio Faletti,Umberto Eco e Ken Follett. Tra gli scaffali delle librerie bolognesi sono sempre più numerosi i libri di autori locali e i titoli che raccontano la città. 
C’è la Bologna da scoprire, con le “101 cose da fare” e le “101 storie” di Margherita Bianchini, quella in cucina con Mangiamo a Bologna di Fabio Bottonelli e Giulia Rossi e la Bologna poliziesca di "Belva di città" di Massimo Fagnoni. Cifre di vendita non paragonabili ai numeri degli autori più commerciali, ma scrittori come i Wu Ming, Enrico Brizzi e Gianluca Morozzi, garantiscono la vendita di 150-200 copie l’anno, che sommate per tutte le librerie presenti in città, permettono agli autori bolognesi di conquistare una buona fetta di mercato.
Se i librai indipendenti, come La libreria delle Moline, si concentrano più su autori nazionali e testi accademici, nel triangolo dei libri, formato dalla Feltrinelli di piazza Ravegnana, la Coop Ambasciatori e il Mel Book Store ci sono sezioni riservate esclusivamente ad autori e titoli locali.
Attraverso il passaparola, o utilizzando i nuovi strumenti di pubblicità messi a disposizione dal web, gli autori locali, anche esordienti, riescono a ritagliarsi uno spazio e vendere fino alle 50 copie annuali per ciascuna libreria.
Ma il caso editoriale del 2010 sono state le sorelle Margherita e Valeria Simili, che con 3 libri di cucina pubblicati in pochi anni hanno venduto oltre 60 mila copie. L’ultimo lavoro delle cuoche bolognesi, che girano il mondo tenendo corsi di cucina, si intitola Sfida al mattarello. I segreti della sfoglia bolognese”. Un cofanetto libro più dvd che illustra la tecnica per fare la sfoglia e le principali ricette emiliano-romagnole.
Se il 2010 è stato un anno prolifico per l’editoria bolognese, il 2011 si aprirà con l’uscita in libreria dell’autobiografia di Maurizio Cevenini, edito da Pendragon, dove il Cev si racconta in un libro scritto a quattro mani con la figlia.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Non posso competere con tagliatelle e corsi di sfoglia ma sono molto grato per essere stato citato nel vostro articolo un saluto.
Massimo Fagnoni

massimo fagnoni ha detto...

non posso competere con tagliatelle e corsi di sfoglia ma sono già contento di comnparire nle vostro articolo grazie e presto uscirà il mio secondo romanzo della serie del maresciallo Greco.
Massimo Fagnoni

Claudia Morselli ha detto...

non c'è di che Massimo!
ricambiamo i ringraziamenti per averci comunque letto.
Auguri di Buon Anno ... e al prossimo best seller!!